Héliotrope di Molinard




23 ottobre 2018




Un fiore vintage, che riemerge dal passato.

Utilizzato fin dall’Ottocento, l’Eliotropio torna ad essere protagonista nella profumeria contemporanea grazie al suo gradevole profumo di vaniglia, dalle impalpabili sfaccettature poudré. Chiamato anche Fior di Vaniglia o Salvia Blu, L’Eliotropio è una pianta erbacea, perenne, sempreverde, di piccole dimensioni, caratterizzata da foglie verdi rugose, leggermente appuntite. I fiori, campanulati e riuniti in deliziosi gruppetti, spesso possiedono la caratteristica tonalità violacea, da cui prende nome il magnifico colore.

Un profumo dolce e talcato il suo, che dona alle fragranze quella caratteristica connotazione poudré.

Nasce, così, Héliotrope di Molinard, una interpretazione eterea, impalpabile, sofisticata, appartenente a Les Prestige, la Collezione di Eaux de Parfum ricercata e lussuosa, che richiama a gran voce la frizzante atmosfera degli Années Folles, mettendo in luce le materie prime più nobili e pregiate che hanno fatto la storia della Maison, giunta alla vigilia dei suoi 170 anni e alla 5° generazione, rappresentata magistralmente da Célia Lerouge-Bénard.




Il flacone dalle tonalità ramate, elegantemente sfumate, dona risalto alla composizione dall'affascinante allure rétro. L’incipit esperidato di Neroli e Bergamotto vede sbocciare un intenso bouquet fiorito composto da Eliotropio, Ylang-Ylang, Iris, Rosa e Gelsomino, adagiato su un letto di morbidi Muschi e lievi sentori di Fava Tonka.

My Experience:

Un sorprendente viaggio nel passato. Questo rappresenta a livello sensoriale Héliotrope di Molinard, che veste la pelle di charme e seduzione, facendo rivivere, attraverso l’olfatto, atmosfere lontane nel tempo, dai contorni ormai sbiaditi.

Marina Donato
 
Powered by Blogger.

Copyright © 2018 • BeautyMarinaD
Blogger Templates