New Dimension: I consigli di Luigi Tomio | BeautyMarinaD

New Dimension: I consigli di Luigi Tomio




24 settembre 2015



Chi non desidera lineamenti armonici, perfettamente scolpiti, e uno sguardo sublimato, istantaneamente riposato e disteso?

Per venire incontro alle esigenze di ogni donna, Estée Lauder presenta New Dimension, l'innovativa linea di skincare & make up creata appositamente per agire su più fronti, grazie alla fase di trattamento che assicura una trasformazione dei lineamenti durante il corso del tempo e alla tecnica del contouring che, con un sapiente gioco di luci e ombre, regala un istantaneo effetto tridimensionale a palpebre e volto.

In esclusiva per Voi, i consigli professionali del Global Make Up Artist Estée Lauder Luigi Tomio, che ci spiega step by step come utilizzare al meglio i kit di contouring proposti...


(il primo kit contouring occhi presente sul mercato)

Tre nuance e tre texture differenti, da utilizzare in modo pratico e veloce con il solo ausilio di tre dita.

1. Primer, da stendere con il dito indice su tutta la palpebra mobile (per levigarla e prepararla agli step successivi) senza dimenticare l'angolo interno e l'angolo esterno inferiore (essendo notoriamente i due punti dove il trucco cola con più facilità). Il primer scongiurerà, così, l'eventuale sbavatura di polveri, matita e kajal.

2.  Illuminante cremoso color pesca leggermente iridescente, da sfumare con il polpastrello del dito medio sotto l'arcata sopraccigliare e su metà palpebra mobile (partendo dall'attaccatura del naso), per donare istantanea luce allo sguardo.

3.  Polvere compatta per creare ombreggiature, da applicare con il dito anulare sulla piega dell'occhio (creando una sorta di mezza luna), sulla parte esterna della palpebra mobile superiore e lungo la rima cigliare inferiore (mentre i più esperti, con il residuo di prodotto presente sul polpastrello, potranno ombreggiare in modo impercettibile anche l'attaccatura del naso).

Per completare il Make Up e regalare definizione allo sguardo, via libera, infine, a una sottile linea di eyeliner (o matita) lungo la rima cigliare + generose passate di mascara, senza dimenticare l'importanza dell'arcata sopraccigliare, da definire grazie all'ausilio di una matita o una polvere compatta ad hoc.

Risultato: uno sguardo istantaneamente riposato e disteso, non artefatto, sapientemente armonico.




Bisogna premettere che le due texture presenti nel kit viso sono estremamente leggere e impalpabili, non pigmentano e non macchiano. Sono adatte a ogni tipologia di pelle e a ogni età e possono essere applicate sotto il fondotinta, per un effetto nude estremamente naturale e discreto, oppure sopra il fondotinta, per un effetto scolpito ma sempre delicato e armonioso.

Per una fusione ottimale delle texture, si consiglia di optare per un fondotinta liquido o in crema.

1. La nuance illuminante va stesa a piccoli tocchi sopra l'osso zigomatico (appena sotto la zona perioculare), al centro della fronte, sulla parte centrale del naso, sull'arco di cupido e al centro del mento.

2. La nuance più scura va applicata, invece, appena sotto l'osso zigomatico (fino a metà guancia), lungo l'osso mandibolare, sulla parte più esterna del naso e vicino all'attaccatura dei capelli partendo dalla fronte e proseguendo fino alle tempie.

Il segreto sta nello sfumare alla perfezione entrambe le tonalità, sia che si utilizzino i polpastrelli, la spugnetta in dotazione oppure il pennello da fondotinta...

E  l'effetto scolpito è servito!


Marina Donato
 
Powered by Blogger.

Copyright © 2015 • BeautyMarinaD
Blogger Templates