Copal Azur, il paradiso racchiuso in un profumo




21 nov 2014



L'inverno è ormai alle porte, le giornate sono grigie e l'aria comincia a farsi fredda e pungente, ma per un istante voglio farvi sognare i caldi raggi del sole che scintillano su mari limpidi e spiagge esotiche grazie a Copal Azur, la nuova Eau de Parfum a sigla Aedes de Venustas, ispirata agli affascinanti effluvi dell'Incenso.

Così, come la cittadella Maya si staglia sul lussureggiante paradiso della spiaggia di Tulum, una ripida scogliera minerale di Incenso affacciata sull'oceano domina il paesaggio olfattivo di Copal Azur.



Il blu cobalto del Mar dei Caraibi e delle cenotes (le piscine sotterranee d’acqua dolce che crivellano il territorio dello Yucatan) viene richiamato da una brezza leggera di note ozoniche e salate, il verde lussureggiante delle giungle messicane è rappresentato da tocchi di Cardamomo su un umido sottobosco di Patchouli e Mirra, mentre il bianco - che evoca la purezza del copal e delle spiagge incontaminate di Tulum - viene interpretato da tracce di Fava Tonka mandorlata e accordi cremosi e avvolgenti.

Ecco, dunque, le parole del Naso Bertrand Duchaufour, che descrive così la sua ultima creazione:

"Incenso Maya che ascende da templi antichi. Sferzate di spruzzi di mare e zaffate dalla giungla dove il giaguaro si nasconde… Copal Azur esala lussureggianti vibrazioni spirituali del tempio sacro di Tulum"

Come non rimanerne perdutamente affascinati?


Marina Donato
 
Powered by Blogger.

Copyright © 2015 • BeautyMarinaD
Blogger Templates